Ricerca :

 



16.10.2017 | Ripercussioni dell'embargo russo sul settore agroalimentare: in partenza lo studio di Link Lab
Sono ormai tre anni che l'embargo istituito dalla Federazione Russa, come ritorsione alle sanzioni europee per la guerra in Ucraina, penalizza fortemente le imprese italiane e in particolare quelle del settore agroalimentare.   Continua
13.10.2017 | Schiavelli: "Evidente discriminazione per l'Italia da parte di UE sui programmi di promozione"
Sono state comunicate in via ufficiosa, le decisioni della Comunità europea sui programmi proposti dalle organizzazioni europee, in adesione all’avviso comunitario dello scorso aprile, per la promozione ed informazione sul mercato interno e sui Paesi terzi.  Continua
10.10.2017 | Schiavelli:soddisfazione per DM su riconoscimento e controllo OP
Un comunicato stampa del Consiglio dei Ministri ha reso nota nella giornata di venerdì 6 ottobre la firma da parte del Ministro delle politiche, agricole, alimentari e forestali del decreto recante le "Disposizioni nazionali in materia di riconoscimento e controllo delle organizzazioni di produttori ortofrutticoli e loro associazioni, di fondi di esercizio e programmi operativi".   Continua


Normativa

Scarica il file 20.10.2017 FAQ - Linee guida programmi operativi vecchio regime (Reg. di esecuzione n. 543-2011)


Scarica il file 19.10.2017 DM Mipaaf n. 5927 del 18/10/2017 - Disposizioni nazionali riconoscimento e controllo OP/AOP - FE e Programmi Operativi


Scarica il file 19.10.2017 All.to DM Mipaaf del 18/10/2017 - Disposizioni nazionali riconoscimento e controllo OP/AOP - FE e Programmi Operativi


Comunicati
18.09.2017 | FRUTTA E VERDURA: GLI ITALIANI LA SCELGONO PER GUSTO E VALORI NUTRIZIONALI
Nutritevi dei colori della vita presenta i risultati di un sondaggio lanciato in collaborazione con l’UNC, che svela la frutta e verdura più amate dagli italiani.

Rassegna Stampa
16.03.2016 | «Un marchio etico di filiera per il pomodoro da industria»
(Italiafruit News) Un marchio etico di filiera che certifichi che quel prodotto sintetizza in sé qualità ambientale, risparmio idrico, salvaguardia della valore del lavoro, con garanzia di dignità di reddito per i produttori. Questa è la proposta dall’alta valenza sociale avanzata dalle unioni nazionali Italia Ortofrutta e Unaproa a margine del tavolo tecnico dedicato al pomodoro da industria, che si è tenuto ieri al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.